L'Amicizia


Quando due amici si comprendono completamente, le parole sono soavi e forti come profumo di orchidee. Lao Tzu

Quando un amico chiede non esiste la parola domani. George Herbert

Solo i veri amici ti diranno quando il tuo viso è sporco. Proverbio siciliano

Amico mio accanto a te non ho nulla di cui scusarmi, nulla da cui difendermi, nulla da dimostrare: trovo la pace… Al di là delle mie parole maldestre tu riesci a vedere in me semplicemente l’uomo. Antoine de Saint-Exupéry

L’amicizia di una sola persona intelligente vale più di quella di tutti gli altri messi insieme. Democrito

Una grande amicizia ha due ingredienti principali: il primo è la scoperta di ciò che ci rende simili, il secondo è il rispetto di ciò che ci fa diversi. Stephen Littleword

Una delle qualità più belle della vera amicizia è capire e essere capiti. Lucio Anneo Seneca


Ho voluto iniziare il nuovo anno (a proposito tanti auguri per un anno pieno di Gioia!), con una delle cose più belle che ci siano: l'Amicizia. Attraverso questa serie di aforismi celebri, ho voluto mostrare più sfaccettature dell'amicizia.

Ma che cos'è davvero l'amicizia?

Il vocabolario etimologico dice: Dal lat. amicus dalla stessa radice di amare. propriamente che si ama. - La persona che ama ed è riamata.

La persona che ama ed è riamata.


Quindi l'amicizia, è in altri termini Amore.

Infatti, in realtà, solo nella lingua italiana si dice “ti voglio bene” e generalmente si dice agli amici. In tutte le altre lingue si dice “ti amo” anche ad un amico.

D'altronde, se ci pensi, ad un amic* tu lo ami, vuoi vederlo felice, ti fai carico dei suoi problemi, lo ascolti, ci vuoi passare il tuo tempo insieme, non vedi l'ora di poterci condividere le tue gioie e, come dice il proverbio siciliano che ho precedentemente scritto, “gli dici che ha il viso sporco”, cioè non esiste limite (ovviamente con rispetto) a ciò che gli si può dire.

In altri termini gli si può aprire il proprio cuore, la propria anima.

L'unica vera differenza che si ha tra una relazione di coppia e l'amicizia, è la sublimazione dell'attrazione fisica, ovviamente se è vera amicizia.

In realtà attraverso la “familiarità”, iniziamo a vedere “bell*” anche le nostre amicizie, quindi si crea una specie di “attrazione” che potrebbe anche non venir mai espressa.


A prescindere dall'attrazione, comunque, la cosa fondamentale è potersi aprire, eliminare le barriere, sentirsi a “casa”.

Ed è proprio questo il punto: queste cose non si possono fare con chiunque.


Attraverso l'Amore cosmico si può amare ogni essere umano, in quanto tale, a prescindere dalle sue caratteristiche peculiari ed è giusto che sia così, siamo tutti “fratelli e sorelle”.

Ma con chi ho davvero affinità, c'è un qualcosa in più. Maggiori sono le affinità (intellettive, animiche, chimica etc) maggiore è la vicinanza che io voglio avere avere con una determinata persona.

È fondamentale comprendere come, proprio perché è Amore, è importante non scambiarlo con le conoscenze.

Gli amici veri, si contano essenzialmente sulle dita di una mano. Spesso neanche tutta la mano.

I gruppi numerosi, tipo quelli che arrivano a superare le 6 persone per esempio, sono un agglomerato, una rete. All'interno di quella rete, però, ci sono delle “specificazioni”, cioè dei sottogruppi più piccoli di veri amici. Dalla mia esperienza e dalla mia osservazione si riesce ad arrivare ad un gruppo di “veri amici” di quattro persone, ma sul numero preciso, credo che dipenda da tantissimi fattori ed è variabile da persona a persona.


Come facciamo a comprendere quali sono i veri amici da quelle che sono le conoscenze o peggio i “finti amici”? Attraverso il comportamento che una persona ha. Voglio fare una specie di lista di parametri da osservare, per agevolarti in questo; questi parametri non sono a scelta, ma la persona che tu credi essere un Amic*, deve averli TUTTI.


  1. Da un amico non ci si deve mai difendere. Giudizio, invidia, maldicenze, manipolazioni, egoismi, indifferenza... sono tutti parametri che ti fanno comprendere se intorno hai un amic* o meno. Essendo Amore, come già abbiamo visto per la relazione di coppia, queste cose non sono e non potranno mai essere contemplante in un vero rapporto di Amicizia.

  2. Un amico non deve mai essere un peso. Peso è in senso lato ovviamente e un peso potrebbe essere di varia natura. Potrebbe essere un peso alla propria crescita personale, cercando di mettere in atto ricatti emotivi affinché le cose “restino come sono”, perché l'altro ha paura. Oppure potrebbe essere gelosia, mettendosi di “peso” tra te e un'altra persona, con comportamenti di varia natura. Potrebbe essere comportarsi come una zavorra, quindi non avere entusiasmo o fare in modo che non ci sia Gioia nelle attività che si compiono insieme, quale per esempio potrebbe essere un serata, un evento o un viaggio.

  3. Un amico non deve mai accusare. Un accusa, di per sé, significa “attribuire ad altri la cagione, incolpando qualcuno”. Può capitare che ci siano dei fraintesi, o che ci sia una calunnia da parte di una terza persona. Se è vera amicizia, prima di accusare, l'amic* dovrebbe chiedere spiegazioni e cercare di chiarire la questione.

  4. Un amico dovrebbe esserci (per supporto). Nel momento del bisogno, l'amic* è lì al tuo fianco. Bisogna però osservare anche come lo fa. È ovvio che se è presente per dire “te l'avevo detto” o per in qualche modo “godere della tua sofferenza” o per giudicarti, beh, non è amicizia. Un amic* ver* c'è per supportarti, ascoltarti, sostenerti.

  5. Un amico dovrebbe essere un complice. Complice, ovviamente non dovrebbe implicare delinquere, almeno non per la mia concezione. Però questo lo lascio alla tua etica. Quello che intendo dire è che, anche se magari in quel momento non ti capisce, però fidandosi di te, ti segue e si allea con te. O ancora che basta uno sguardo per potersi comprendere.

  6. Di un amico ti puoi fidare e ti ci puoi affidare. Derivano dalla stessa radice, ma assumono accezioni un po' diverse. Un* amic* ver* è una persona della quale tu puoi avere la più completa fiducia, senza che venga tradita e anche una persona alla quale ti puoi affidare senza paura di “cadere”, in qualsivoglia modo.

  7. Un amico corre. Corre a salvarti, corre a recuperarti, anche alle 4 di notte. Un amico corre per te, perché vuole il tuo benessere e quindi non esiste un domani. Esiste solo un “prima di subito”.

  8. Un amico non ha interesse nei tuoi confronti. Se una persona ha un interesse specifico o benefit di varia natura nel frequentarti, mi spiace dirlo, ma quella persona non è un amic*, ma semplicemente una persona che si approfitta di te.

  9. Un amico sa farsi anche da parte. Un amico ha voglia di stare insieme a te, di viverti, di frequentarti. Su questo non ci piove. Ma ci possono essere dei momenti nella vita di una persona, in cui ci può essere un allontanamento, da parte di una delle due componenti o anche da parte di entrambe. Un vero amico non ti farebbe mai pesare l'allontanamento, ma sa comprendere, anche se è corretto che ti esprima il suo bisogno di vederti o la tua mancanza.

  10. Un amico ha i tuoi stessi valori. Potete anche avere gusti diversi, vestirvi in modo diverso, avere percorsi di vita diversi, ma quello che non può e non potrà mai essere diverso tra te e un amic* sono i valori. Se avete moralità e valori diversi, quello, stai pur certo che non è un tuo amico.

Ricordati sempre che prima si guarda dentro se stessi, poi fuori, quindi per sapere se hai amici intorno, vedi se anche tu lo sei!

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
Canzone della Gioia